Appuntamenti, progetti: la nostra anima sociale

Ci piace ogni tanto aggiornarvi su quello che la nostra Cooperativa Agricola Sociale rappresenta con la sua presenza sul territorio e partecipando a progetti e appuntamenti locali e nazionali di settore. Ecco quindi a voi qualche appunto su quanto è accaduto, sta accadendo e accadrà in questi mesi! Seguiteci…

Marzo:

Presso la Fattoria degli Albogatti, all’interno delle docenze che Calafata realizza per conto dell’agenzia formativa PerCorso (corso Green School, Scuola triennale per NEET / Drop out  di avviamento al lavoro in agricoltura) abbiamo realizzato la piantumazione di una piccola vigna a scopo dimostrativo con gli allievi. Il nostro Daniele Tuccori insieme al docente Roberto Dones ha realizzato il lavoro. Si è trattato di una prima lezione “pratica” dopo la pausa invernale. Seguiranno altre lezioni sulla vigna per l’installazione dei fili e altri accessori, cura delle barbatelle, trattamenti fitosanitari, potature etc.

Visita a Verona presso la Fondazione Cattolica per valutare le modalità di presentazione di un progetto di lotta al caporalato insieme ad altre realtà di tutta italia che fanno capo alla Fondazione.

Partito il progetto VELA (di cui abbiamo già raccontato su queste pagine)  nel quale subentriamo nella ricerca di enti/aziende disponibili a realizzare degli stage lavorativi per lo scouting e matching. Monitoreremo poi come tutor la buona riuscita affiancandole le varie realtà.

Avviato il progetto di collaborazione con il gruppo Volontari Carcere alla Casa di accoglienza San Francesco di San Pietro a Vico con una mattinata di formazione a uno dei ragazzi ospitati che è stato selezionato per le attività di realizzazione dell’orto. Il nostro Ali Aya richiedente asilo Maliano, che abbiamo anche aiutato nel conseguimento della patente di guida, è arrivato da Viareggio con il materiale occorrente  per la semina dei primi ortaggi per trasferire le prime nozioni. L’attività continuerà per tutta la stagione seguendo le fasi classiche della produzione degli ortaggi estivi/invernali.

Aprile:

Caritas inizia con il mese di aprile il progetto “Percorsi di inclusione” rivolto ai detenuti in pena alternativa, che prevede diverse azioni e inizialmente la prima fase in cui due ospiti della Casa san Francesco verranno assunti e impiegati da Calafata per la realizzazione dell’orto sociale  di Segromigno. Il terreno è quello dove come tutti gli anni ormai dal 2013 vengono prodotti gli ortaggi che i Centri di Ascolto di una decina di parrocchie distribuiranno alle famiglie che ne hanno bisogno.

In sinergia con il Comune di Lucca, nell’ambito delle azioni discusse nel progetto Circularifood, iniziamo a rifornire i nostri prodotti bio per la preparazione dei pasti scolastici. Parallelamente abbiamo già effettuato alcuni di incontri con i soggetti coinvolti per realizzare un piccolo progetto educativo di lotta allo spreco alimentare e all’utilizzo del compost nelle scuole.

In collaborazione con l’Associazione Amani Nyayo ONLUS, la Fondazione Casa e l’Arcidiocesi di Lucca con la metà del mese di aprile è iniziato un progetto di inclusione lavorativa di tre persone richiedenti asilo (Senegal, Nigeria, Gambia) tramite un tirocinio non curricolare di sette mesi. Questi tre ragazzi svolgeranno attività presso il nostro orto di Capezzano e presso la struttura La Ficaia della Fondazione Casa dove impareranno le tecniche di potatura degli olivi.

E ancora… stiamo lavorando alla presentazione di un progetto Erasmus+ per la realizzazione di scambi con altre realtà europee agricole/sociali e/o istituti scolastici agricoli soprattutto in ambito di accoglienza dei migranti e relativi aspetti legati all’integrazione. Collaboreremo con Reseau Astra francese, rete di fattorie sociali della Wallonia, della Catalogna e probabilmente di Germania e Portogallo con le quali stiamo prendendo contatto.

Che ne dite, vi abbiamo dato abbastanza buone ragioni per seguirci?

 

 

Leave a Reply