Vino Naturale & Giappone

Abbiamo intervistato Rei Goda, tra i responsabili di Racines, società di importazione e distribuzione di vini naturali in Giappone, per chiedergli le abitudini di consumo dei giapponesi e i gusti in tema di vino. Ecco cosa ci ha raccontato.

Chi sono i clienti dei vini naturali in Giappone? 

Si tratta sopratutto di giovani che frequentano bar o trattorie dove si servono soltanto vini naturali.

Cosa si aspettano da un vino naturale ?

I giovani cercano sicuramente un’emozione (ma non solo: il vino naturale non sempre è “divertente” , talvolta è assolutamente “serio”) oltre al piacere di bere insieme a gente con cui hanno qualcosa in comune. E poi trovano nel vino naturale un qualcosa al gusto che negli altri vini non c’è. Inoltre il vino naturale si presta benissimo alla possibilita di abbinamento con il nostro cibo.

Il vino naturale è ancora un trend in crescita?

In Giappone i trend in crescita sono quelli che riguardano i vini di alcune zone, per esempio i Vini di Jura, gli Orange wine, i vini dell’Est Europa. Il mercato dei vini naturali ormai è cominciato circa 25 anni fa, con alcuni bistrot che hanno iniziato servire solo vini di questa tipologia, primi fra tutti i francesi.

Cosa ci si aspetta da un vino naturale?

Che sia “free”, “libero da”. Senza solforosa, non filtrato. Credo che le tecniche contemporanee di vinificazione vadano sapute usare, ma da un vino naturale ci si aspetta che rispetti integralmente la natura, che venga da una terra lavorata in maniera sostenibile, non contaminata e che il produttore si possa sentire libero di portare avanti questa espressione della sua terra nella vinificazione.

Quale tipologia di vino si beve di più in Giappone?

Sicuramente Bianchi e Bolle.

Quanto è importante per voi che vendete questo vino raccontare la storia dell’azienda e del vignaiolo?

Ancora importantissimo. Oggi che le proposte sono così tante e diverse (anche troppe!) ci vuole una spiegazione o un storia vera per scegliere e per far capire al consumatore che si tratta di un prodotto differente.

 Cosa vi piace dei vini di Calafata e perché avete scelto Calafata?

Innanzitutto ci hanno colpiti durante una degustazione. Poi quando siamo venuti in visita abbiamo apprezzato la bellezza del territorio, abbiamo trovato coerenza nel vostro modo di coltivare la vigna e poi… ci siete piaciuti voi! La storia di Calafata infine, ci ha convinti: tutte le aziende dovrebbero essere impegnate nel sociale e già essere biologici e proporre vini naturale in un certo senso lo è. No?

 

 

 

 

Leave a Reply